Tecaterapia

Tecaterapia

Tecaterapia: cos’è e a cosa serve?

Tecaterapia è un termine erroneamente utilizzato pe riferirsi, invece, alla tecarterapia; Essa è una terapia fisica strumentale che negli ultimi anni si sta diffondendo molto nell’ambito  della riabilitazione.

TECAR è un acronimo che letteralmente si riferisce a “trasferimento energetico capacitivo e resistivo”. L’apparecchiatura consiste, infatti,
in un generatore di differenze di potenziali che eroga radiofrequenze tramite degli elettrodi; Tali frequenze vengono captate da una piastra che chiude il circuito del trasferimento energetico.

L’energia trasferita affettua una stimolazione endogena dei tessuti, il che sta ad indicare che sono i muscoli, le strutture tendinee e legamentose e tutti i tessuti stimolati a rilasciare energia dall’interno, favorendo, in questo modo i fenomeni riparativi
Il corpo, quindi, con l’ausilio della tecar, viene aiutato nella risoluzione del problema ed avviato alla guarigione .

Il principio fisico su cui si fonda la tecaterapia è un richiamo delle cariche elettriche presenti nel nostro organismo, ossia gli ioni, offrendo come risultato una riattivazione della circolazione,
interessando, a seconda della potenza scelta dall’operatore, vasi di piccolo o grosso calibro. I benefici della tecaterapia sono veramente tanti, e sono tutti legati alla sua azione sui vasi sanguigni.

L’effetto più noto è quello antinfiammatorio, infatti, la tecaterapia può favorire la risoluzione di un fenomeno infiammatorio sia in fase acuta che cronica.

Quando eseguire un trattamento di Tecaterapia?

Questo rende la tecarterapia molto efficace in caso di borsiti, tendiniti, fascite plantare, pubalgia e in tutte le condizioni che derivano da un’infiammazione.

ma non solo: aumentando l’afflusso di sangue nella zona trattata, si ha anche un maggiore apporto di ossigeno e di tutte le sostanze nutritive e riparative, fondamentali per la rigenerazione tissutale.

Pertanto, la tecaterapia sarà indicata anche in caso di lesioni tendinee, muscolari o legamentose, per accelerare i processi riparativi. Inoltre, si è visto che questa terapia migliora anche la sintomatologia dolorosa, apportando benefici in condizioni algiche come cervicalgie, brachialgie, lombalgie e così via.

La tecaterapia è molto utilizzata anche in ambito sportivo, offrendo vantaggi sia nella fase di preparazione alla performance, sia nella fase di recupero e di scarico dagli sforzi muscolari.

Ma il vero vantaggio di questa terapia è che, oltre ad essere indolore e molto rilassante, è che non possiede particolari controindicazioni, se non lo stato di gravidanza, l’essere portatore di pace-maker o se si hanno neoplasie non trattate in atto.

Solitamente è necessario un percorso di più sedute di tecar, nel corso delle quali il fisioterapista valuterà, se opportuno, la possibilità di abbinare tecniche manuali, massoterapiche, contrazioni isomentriche, e quanto più ritiene necessario per giungere alla soluzione del problema.

Ecco un video sulla Tecaterapia

Nel nostro centro riabilitativo la Prima valutazione è gratuita. Chiama lo 0813419278


Roberto Franzese

Massofisioterapista specializzato in terapia fisica strumentale, nel trattamento delle sindromi dolorose e in rieducazione posturale Mezieres Guarda il profilo completo    Seguici su Fb      Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ryakos Srl - P.Iva 08975061212 - Capitale Sociale 10.000,00 Euro
Sede Operativa Via Orsi 70, 80128 Napoli
Privacy Policy
Cookie Policy
Copyright ® 2010-2020 Ryakos Srl , Tutti i diritti sono riservati. Redesign by: Pixart Design - Testi: Ryakos Fisioterapia