Skip to main content

Frems Terapia: guida completa al trattamento elettromedicale contro il dolore neuropatico

Una buona parte del corpo viene regolata da stimoli elettrici. Alcuni organi e tessuti ‘eccitabili’ (come muscoli, sistema nervoso, pelle, cuore) sono estremamente sensibili agli stimoli esterni. Su questi tessuti e organi si può agire tramite elettrostimolazione artificiale. L’elettrostimolazione generata dalla terapia FREMS è una delle più innovative. Stimolando il rilascio dei fattori di crescita endoteliali, la FREMS può curare alcuni disturbi e patologie come i dolori causati da traumi o dalle neuropatie periferiche, come pure fastidi muscolari o infortuni da sport.

Questo trattamento indolore si avvale di un dispositivo elettromedicale in grado di generare segnali elettrici per produrre certe reazioni nei tessuti. Grazie a questo approccio terapeutico innovativo è possibile ottenere risultati dando sollievo a pazienti refrattari alle cure tradizionali, che non possono assumere farmaci. 

Come funziona la terapia FREMS e quali sono tutti gli effetti benefici? Su quali patologie interviene? Quali sono gli effetti collaterali e le controindicazioni di questo trattamento?

Cos'è la tecarterapia
tecar a napoli

Terapia FREMS: cos’è

La terapia FREMS (acronimo di Frequency Rhythmic Electrical Modulation System) è una forma innovativa di elettrostimolazione cutanea indolore. Viene definita, per esteso, ‘biomodulazione elettroceutica brevettata, caratterizzata da una modulazione multiparametrica. In parole semplici, significa che questo trattamento evita di generare assuefazione allo stimolo nel paziente. Il termine ‘elettroceutica’ (coniato dalla casa farmaceutica GSK) è composto da elettrostimolazione e farmaceutica. Utilizza impulsi elettrici anziché i farmaci col vantaggio di non creare dipendenza e di evitare gli effetti collaterali tipici dei medicinali. Garantisce gli effetti terapeutici distinguendo tra fase acuta, subacuta e cronica. Questo perché l’impulso primario varia costantemente in termini di frequenza, ampiezza e durata. Di conseguenza, evita di creare assuefazione allo stimolo.

La tecnologia FREMS risulta particolarmente utile ed efficace nel dolore neuropatico (come il dolore sciatico o la sindrome del tunnel carpale) che origina da una sofferenza diretta dei nervi periferici o del sistema nervoso centrale. Il dolore è associato alla perdita di sensibilità. Dolore ed associata perdita di sensibilità sono frequenti in molti casi di diabete. Non di rado, questa patologia è legata a una neuropatia periferica degli arti inferiori.

La FREMS si è imposta all’attenzione scientifica nei primi anni 2000 proprio nella cura del dolore da neuropatia diabetica. Diversi studi ne hanno confermato l’efficacia e l’applicabilità anche a dolori neuropatici di diversa natura. 

Questa terapia è, tuttora, una forma di elettroterapia poco conosciuta perché la sua origine ‘diabetologica’ la confina ingiustamente in un’area internistica trascurando l’aspetto fisiatrico.

Terapia FREMS: su quali patologie interviene, indicazioni

La terapia FREMS viene impiegata in Riabilitazione post-chirurgica, Fisioterapia Muscoloscheletrica, Fisioterapia e Medicina dello sport e Riabilitazione Neurovascolare.

È indicata, in particolare, nel trattamento di stati infiammatori, infortuni sportivi e patologie dell’apparato muscolo-scheletrico e in caso di deficit dovuti a malattie neurologiche acute, postumi di interventi neurochirurgici, malattie neurologiche croniche. Può essere applicata anche in presenza di lesione.

Ecco, di seguito, le patologie su cui interviene la terapia FREMS:

  • Dolore radicolare, sofferenza di nervi e muscoli (dolori muscolari, lombalgia, lombosciatalgia, cervicalgia, sciatalgia, cervicobrachialgia, infortuni da sport);
  • Sindrome miofasciale;
  • Dolori da intrappolamento nervoso (sindrome del tunnel carpale e ulnare);
  • Lesione muscolare;
  • Neuropatie periferiche come dolori neuropatici da diabete, trauma e alcol;
  • Lesioni e ulcere cutanee di varia natura in quanto il trattamento favorisce la riparazione di tessuto epiteliale leso, riduce il dolore, accelera i tempi di guarigione;
  • Arteriopatie (dolori da insufficienza arteriosa): la terapia FREMS stimola l’ossigenazione dei tessuti migliorando l’aspetto della cute e la capacità di camminare più a lungo senza provare dolore;
  • Disturbi dell’udito (sordità improvvise, acufeni);
  • Nevralgie trigeminali;
  • Disturbi del microcircolo e della circolazione (morbo di Buerger e morbo di Raynaud).

Il trattamento FREMS può essere inserito nella fase acuta: non aumenta la temperatura dei tessuti trattati, quindi è possibile applicarlo già 24 ore dopo il trauma per un corretto recupero biologico preparatorio ed un recupero funzionale che permetta una rapida ripresa dell’attività fisica senza rischiare recidive o complicanze.

FREMS: come funziona

Gli impulsi elettrici non sono tutti uguali: differiscono tra loro per intensità, potenza e durata, reazione sui tessuti. I segnali Frems (noti anche come ‘correnti di Lorenz’) sono definiti biocompatibili perché consentono di essere modulati in termini di ampiezza, frequenza e durata.

La Frems si basa su stimoli elettrici con voltaggio elevato e durata brevissima, con una forma d’onda particolare: ad una fase negativa di alto voltaggio (fino a 300 Volt) e durata brevissima (10-100 microsecondi) segue una fase positiva di basso voltaggio (1-5 Volt) e durata più lunga (1-1000 millisecondi). La frequenza con cui vengono somministrati gli stimoli varia (da 1 a 1000 volte al secondo). Durante il trattamento personalizzato, i parametri di stimolazione (frequenza e forma d’onda) variano automaticamente, il che impedisce l’adattamento che rende inefficace la stimolazione stessa.

La terapia viene somministrata applicando diverse paia di elettrodi transcutanei monouso lungo il decorso dei nervi da trattare. La trasmissione del segnale elettrico viene favorita dal gel applicato sugli elettrodi disposti a coppie (uno rosso e uno nero).

Dopo aver scelto il protocollo adatto al singolo caso (tra gli oltre 100 preimpostati sul dispositivo) e una volta posizionati gli elettrodi, l’operatore regolerà l’ampiezza degli impulsi di stimolazione con l’uso del remote control.

In genere, il ciclo di trattamento conta 20 sedute. Ogni seduta dura, mediamente, dai 20 ai 40 minuti in base alle esigenze.

A seconda della patologia da trattare, potrebbe risultare necessario ripetere il ciclo più volte all’anno.

Trattamento FREMS: effetti benefici

E’ bene specificare che la terapia FREMS va ben oltre l’elettroterapia tradizionale. La differenza sostanziale è questa: agisce non soltanto sul dolore (quindi, sul sintomo) ma sulla patologia che causa dolore e disfunzione.

Il trattamento FREMS è un tipo di elettrostimolazione innovativa che offre risultati più rapidi rispetto ad altre terapie elettromedicali.

Ecco quali sono gli effetti benefici della terapia FREMS:

  • Riduzione del dolore (il sollievo si avverte già dalla prima seduta);
  • Ossigenazione dei tessuti;
  • Tempi di guarigione ridotti;
  • Aumento del flusso sanguigno periferico grazie all’azione su microcircolo e vasomozione;
  • Azione decontratturante per effetto di una modulazione dell’attività riflessa;
  • Accelerazione della riepitelizzazione (fase di riparazione tissutale grazie all’aumento della sintesi di fattori di crescita).

Gli effetti benefici per ogni ciclo durano 3 mesi.

Terapia FREMS: controindicazioni, effetti collaterali

La terapia FREMS non ha effetti collaterali anche grazie alla sua compatibilità con i tessuti. E’ indolore, non provoca danni a livello locale o bruciature.

Il trattamento FREMS è controindicato in caso di:

  • presenza di dispositivi elettrosensibili impiantati come pace-maker, pompe infusionali, elettrostimolatori midollari, defibrillatori, neurostimolatori;

  • gravidanza;

  • patologia neoplastica, tumore;

  • pregressi eventi di crisi epilettiche.

Per sottoporsi alla cura, occorre innanzitutto effettuare una visita specialistica fisiatrica: è necessaria la prescrizione medica. Il medico stabilirà il numero di sedute FREMS e le aree in cui dovranno essere applicati gli elettrodi. L’applicazione deve essere eseguita da un fisioterapista esperto.

FREMS Prezzi

singola seduta

€ 35

Pacchetto scontato da 10 sedute

€ 249

INVECE DI € 350

Per maggiori informazioni relative ai servizi e ai trattamenti offerti presso il nostro centro di riabilitazione, potete contattarci telefonicamente al numero 0813419278