Alluce Rigido

Alluce Rigido

ALLUCE RIGIDO: cos’è?

L’alluce Rigido è una patologie poco frequente ma molto problematica. Una delle funzioni preminente del piede è fornire una base di appoggio al suolo (statico) e specie con l’alluce permettere la propulsione(dinamico).

L’instaurarsi di artrosi localizzata alla prima falange dell’alluce può produrre un alluce rigido se non si interviene tempestivamente.

L’insorgenza può avvenire per diverse cause: età , sovraccarico funzionale( metatarsalgia), calzature non adeguate, lo sport per determinate discipline, superficie di appoggio dure.

L’alluce rigido, conosciuto anche come “cipolla” dorsale, è caratterizzato da un esteso osteofita dorsale ed insieme ad una sinovite può ulteriormente aggravare il movimento già limitato e doloroso.

Diagnosi dell’alluce rigido.

L’indagine radiografica può rilevare lo stadio dell’alterazione da lieve, con movimenti quasi normale, ma doloroso alla dorsi flessione, alla pressione e con presenza di “cipolla” minima, fino allo stadio finale con grave dolore e limitazione del movimento, artrosi conclamata e formazione di osteofiti.

In fase acuta il trattamento comprende :

riposo, ghiaccio per alcuni giorni per poi proseguire sempre con riposo, tecarterapia e cauta mobilizzazione oltre a plantari rigidi o bendaggio adesivo per evitare la dorsi-flessione. Come terapia aggiuntiva si può utilizzare iniezione di cortisone in loco.

Trattamento dell’alluce rigido doloroso.

Si ricorre al trattamento chirurgico quando non vi è risposta adeguata e soddisfacente a tutti i protocolli terapeutici precedentemente menzionati.

Nel trattamento chirurgico si ripristina quasi il movimento a 90 gradi di dorsi-flessione dell’alluce.

Dopo l’intervento chirurgico il trattamento conservativo dell’alluce rigido prevede :

  • Fase acuta: da 0 a 6 giorni

Riposo, ghiaccio, idromassaggio e ultrasuoni o tecar per il dolore e l’infiammazione e rigidità articolare;

mobilizzazione dell’articolazione;

stiramento fascia plantare;

bendaggio adesivo;

plantari idonei.

  • Fase sub-acuta: da 1 a 6 settimane

Fisioterapia per ridurre l’infiammazione e rigidità articolare;

aumento del movimento e flessibilità dell’alluce;

stiramento fascia plantare e gastrocnemio;

rinforzo muscolare e movimenti di dorsiflessione;

pronazione e supinazione della caviglia;

esercizi con pedana propriocettiva per saggiare la stabilità della caviglia.


Roberto Franzese

Massofisioterapista specializzato in terapia fisica strumentale, nel trattamento delle sindromi dolorose e in rieducazione posturale Mezieres. Iscritto all'Ordine TSRM delle Professioni Sanitarie Guarda il profilo completo    Seguici su Fb      Seguici su Instagram      Prenota una Consulenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Telefono: 081.3419278

Via Orsi 70 - 80128 Napoli

[email protected]

Ryakos Srl - P.Iva 08975061212 - Capitale Sociale 10.000,00 Euro
Sede Operativa Via Orsi 70, 80128 Napoli
Copyright ® 2010-2021 Ryakos Srl  - Marchio Registrato Tutti i diritti sono riservati

Privacy Policy  Credits

Disclaimer: le informazioni contenute in questo sito hanno uno scopo puramente divulgativo e non intendono sostituire il parere del proprio medico curante o di un operatore sanitario specializzato. Le informazioni sul nostro portale sono a scopo informativo e Ryakos Srl non vuole sostituirsi alla normale visita di uno specialista. Ryakos Srl non detiene nessuna responsabilità, in quanto le informazioni hanno uno scopo divulgativo e la persona prima d’intraprendere qualsiasi percorso fisioterapico o d’attività fisica, deve consultarsi col proprio medico di fiducia.

Call Now Button