Cellulite: intervenire sulle cause con Flowave

Cellulite: intervenire sulle cause con Flowave

Cellulite: intervenire sulle cause con Flowave 2

La cellulite o pelle a buccia d’arancia colpisce quasi tutte le donne: appena il 5% non ne soffre. Per il resto, è la dannazione di donne in sovrappeso o magre e di qualsiasi età (dall’adolescente alla donna in menopausa), indipendentemente dalla forma fisica.

Il web è stracarico di consigli, esercizi da svolgere, prodotti cosmetici, ‘dritte’ fai-da-te per combattere il nemico numero uno della bellezza femminile. Solo della bellezza? No, anche e soprattutto della salute delle donne. La cellulite non è semplicemente un inestetismo: è una patologia.

Le cause sono numerose ed è su queste che bisogna intervenire come per qualsiasi altra patologia. Pensare di curare solo i sintomi, gli effetti del problema è assolutamente inutile.

Perché si forma la cellulite? Trovando la risposta a questa domanda sarà possibile valutare anche la cura più efficace, mirata e sicura, in grado di ridurre drasticamente il problema.

Le soluzioni all’avanguardia che promettono e mantengono di dichiarare guerra al nemico sono poche ma buonissime. Conosci Flowave 2?

Domanda numero uno: quali sono le cause della cellulite?

cellulite

La cellulite non dipende, come molte donne pensano, dal sovrappeso. Può, invece, dipendere dall’effetto yo-yo (alternanza fra peso forma e sovrappeso) e dal drastico aumento e calo di peso.

Le principali cause possono essere genetiche, ormonali, vascolari e anche posturali.

I fattori di rischio, più popolari delle tante cause responsabili della pelle a buccia d’arancia, sono: vita sedentaria, alimentazione scorretta (eccessivo consumo di sale, grassi e zuccheri, cibi confezionati, insaccati, ecc.), fumo, alcol, stress, utilizzo di scarpe troppo alte e con punte strette e di vestiti troppo aderenti che fanno soffrire la circolazione sanguigna e linfatica.

Le possibili cause della cellulite sono:

– predisposizione genetica (fragilità capillare, cattiva circolazione);

– alterazione dell’attività ormonale (scompensi ormonali dovuti a menopausa o gravidanza) che porta alla ritenzione idrica;

– alterazione del microcircolo nei capillari sottocutanei, rallentamento, stasi;

– cattive posture aggravate da difetti dell’appoggio plantare (piede piatto, cavo, ecc.) che ostacolano la circolazione sanguigna e linfatica;

– ipertensione;

– disturbi tiroidei (ipo o ipertiroidismo);

– insufficienza renale e cardiaca;

– disturbi al fegato e alla vescica;

– diabete;

– infiammazioni cutanee;

– intolleranze alimentari (specie al lattosio);

– farmaci specifici (pillola concezionale, cortisone, antinfiammatori).

Il meccanismo della cellulite: cosa succede

flowave terapia

Le cause sopraelencate portano ad una graduale alterazione del derma e ipoderma, del tessuto sottocutaneo. Insorge una degenerazione del tessuto sotto la superficie della pelle. Nell’area colpita succede questo: il volume delle cellule adipose aumenta favorendo l’accumulo di liquidi in eccesso (ritenzione idrica) e provocando uno squilibrio del sistema circolatorio.

Risultato: col tempo, cambia il film idrolipidico che protegge la pelle. Il plasma che si insidia tra le cellule scatena un’infiammazione del tessuto adiposo.

A lungo andare, si accumula tessuto adiposo (noduli di grasso e tossine) con conseguente compressione dei capillari. In queste condizioni, il drenaggio di liquidi in eccesso si complica.

Le zone del corpo più colpite le conosciamo tutti: cosce, glutei, braccia ma anche addome, caviglie, spalle.

Combattere la cellulite si può ma non al quarto stadio

La pelle a buccia d’arancia non compare all’improvviso, dall’oggi al domani.

Si distinguono quattro stadi di questa patologia: nel primo compare gonfiore e senso di pesantezza, nel secondo la ritenzione idrica peggiora e compare un’iniziale aspetto a buccia d’arancia. Nel terzo stadio l’aspetto rugoso si accentua e la zona colpita diventa dura e dolente. Il quarto stadio è irreversibile, caratterizzato da macronoduli, fibrosi del tessuto connettivo, aspetto molto marcato della pelle a buccia d’arancia, che si fa sempre più dura e dolente.

La strategia più importante, come per ogni patologia, è intervenire tempestivamente senza pretendere miracoli al quarto stadio. Si può intervenire nei primi tre stadi per ridurre drasticamente il problema.

Il ‘problema’ non è solo estetico: ne va di mezzo la salute.

Trascurare la cellulite significa andare incontro a complicazioni come smagliature, varici, disturbi di circolazione venosa e linfatica, edemi importanti, formazione di microcisti, compressione dei nervi, dolore.

Liposuzione o trattamenti di FisioEstetica?

La cellulite è una patologia. Per combatterla seriamente, bisogna intervenire alla radice del problema neutralizzando la causa. La liposuzione può eliminare l’effetto, non la causa, tanto che in seguito la cellulite si rigenera.

Un trattamento definitivo, che dia risultati concreti a lungo termine (riduzione drastica e rapida del problema), agisce sulla causa.

Oggi, le terapie d’elezione sono poche ma buonissime: Onde d’Urto, Linfodrenaggio manuale metodo Vodder, Radiofrequenza (Human Tecar) e Flowave 2.

Siamo pronti a scommettere che hai già sentito parlare delle prime 3 terapie ma non dell’ultima. Flowave 2 è un trattamento non abbastanza conosciuto come merita.

Come ci insegna la FisioEstetica, le apparecchiature in grado di combattere cellulite e adiposità localizzata devono avere un effetto drenante, tonificante, rigenerante, ossigenante, vascolarizzante, depurativo. Non fa eccezione l’elettromedicale Flowave 2. Scopri di che si tratta, quali sono le sue azioni e i benefici.

Cellulite: perchè Flowave 2 funziona

trattamento cellulite con flowave

Flowave 2, elettromedicale del Sistema Integrato Novalinfa, è un trattamento unico nel suo genere, molto valido per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica.

Genera onde sonore che riattivano il drenaggio linfatico e sanguigno. Sottopone le cellule a onde di pressione e decompressione cicliche che ripristinano la giusta intensità di corrente della membrana cellulare.

Ha una caratteristica importante: è l’unico elettromedicale che utilizza contemporaneamente 4 mezzi fisici: Polarterapia, Biorisonanza, Vacuum connettivale e Veicolazione transdermica.

E’ particolarmente indicato per la cellulite perché è in grado di:

– drenare i liquidi in eccesso consentendo la riduzione centimetrica delle gambe;

– incrementare il flusso sanguigno e linfatico;

– vascolarizzare la zona trattata;

– aumentare l’ossigenazione e il nutrimento cellulare;

– disintossicare i tessuti;

– combattere infiammazione, senso di pesantezza, dolore;

– migliorare il tono e l’elasticità della pelle.

In più, Flowave 2 elimina le aderenze tissutali, rigenera i tessuti e potenzia il sistema immunitario.

Il sistema di valutazione e controllo integrato permette al terapista di monitorare costantemente la risposta del paziente.

L’elevata efficacia di Flowave 2 dura nel tempo e, dopo il trattamento, la condizione patologica non si ripresenta.

Flowave 2: controindicazioni

Il trattamento Flowave 2 è controindicato a:

– donne in gravidanza;

– portatori di pace-maker e protesi metalliche;

– soggetti con ipertensione e disturbi cardiaci gravi;

– pazienti con infezioni sistematiche, epilessia, tromboflebiti;

– soggetti con cartilagine in aumento o placche stabili.

Il Centro Ryakos, come sempre, offre una prima visita gratuita con valutazione globale e distrettuale per pianificare un programma terapeutico personalizzato.

Affidati esclusivamente a centri qualificati come il nostro.

Prenota ora una Valutazione Gratuita allo 081.3419278


Roberto Franzese

Massofisioterapista specializzato in terapia fisica strumentale, nel trattamento delle sindromi dolorose e in rieducazione posturale Mezieres. Iscritto all'Ordine Tsrm Na Ce Be Av Guarda il profilo completo    Seguici su Fb      Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ryakos Srl - P.Iva 08975061212 - Capitale Sociale 10.000,00 Euro
Sede Operativa Via Orsi 70, 80128 Napoli
Privacy Policy
Cookie Policy
Copyright ® 2010-2020 Ryakos Srl , Tutti i diritti sono riservati. Redesign by: Pixart Design - Testi: Ryakos Fisioterapia